Come sviluppare la resistenza nella danza?

Credo che uno degli aspetti che differenziano di più una danzatrice principiante da una di livello intermedio/avanzato, sia proprio la resistenza.

Cos’è la resistenza?

Con resistenza intendo innanzi tutto la capacità di stare su un movimento (un passo, una sequenza, un’intera coreografia, …) e ripeterlo per X volte, mantenendo intatta la concentrazione, l’energia, la precisione nei movimenti, il timing ecc. Questo è come dire il livello 1 della resistenza.

Da questo primo livello, si tratta poi di spingersi più avanti per riuscire a essere in grado di studiare in maniera intensiva combinazioni e coreografie, sia per fini di proprio perfezionamento, sia per la preparazione di un repertorio completo per una eventuale esibizione in pubblico.

Se sei agli inizi del tuo percorso nella danza del ventre, questo articolo dunque NON FA PER TE. Se invece danzi da almeno 2/3 anni, allora sei pronta per iniziare a lavorare su questo aspetto.

E per farlo, ecco un brevissimo video con una sequenza molto facile da imparare a memoria che puoi usare proprio per aumentare il livello di resistenza. Il come te lo spiego subito sotto.

Che MOVIMENTI TROvi nel video?

Fondamentalmente si tratta di una mini sequenza di allenamento di danza del ventre che usa 4 drop, 1 cerchio e 1 giro, ripetuti una volta a destra e una volta a sinistra. Semplicissima.

Ma ti va di provare a ripeterla per 5 minuti di orologio e poi dirmi come va?

Continua a leggere “Come sviluppare la resistenza nella danza?”

Annunci

La magia del velo nella danza del ventre (e una breve coreografia)

il velo, un affascinante accessorio

Il velo è un accessorio molto caratteristico nella danza del ventre. Amatissimo dalle ballerine, conquista spesso anche il pubblico per gli effetti ipnotici e suggestivi che riesce a creare con le sue evoluzioni e i giochi di colore.

Il velo è spesso utilizzato nella parte iniziale dei cosiddetti pezzi mejancé, offrendo un’introduzione dinamica e movimentata grazie alle piroette della danzatrice. A volte invece entra in scena “nascosto”, inserito nella gonna come elemento decorativo, per poi mostrarsi del tutto inaspettatamente nella sua vera natura nel bel mezzo della coreografia. Fino a essere il protagonista esclusivo di coreografie vere e proprie, a lui interamente dedicate.

Si tratta di un elemento così versatile, che ogni danzatrice può veramente giocarci in mille modi diversi a seconda delle proprie preferenze, sensazioni ed abilità, per creare gli effetti più disparati.

Personalmente, un paio di anni fa ho creato una coreografia di solo velo per alcune allieve intermedie su un grande classico della danza orientale moderna, Darigh Nur di Mario Kirlis. Direi che bene o male tutte ci siamo lasciate ispirare da questo pezzo. È talmente intenso, che anche io non ho resistito!

Ecco qua dunque la mia coreo, da me registrata in questi giorni. Non mi ricordavo esattamente tutti i dettagli, perché sono appunti passati due annetti, quindi in alcuni punti ho un po’ improvvisato.

Spero ti piaccia!

La scelta del tessuto è IMPORTANTE!

Continua a leggere “La magia del velo nella danza del ventre (e una breve coreografia)”

Corso di danza del ventre 2017-18: si riparte!

Pronte per una nuova avventura DANZANTE?

Da fine settembre ricomincia il corso di danza del ventre nel mio studio in provincia di Bologna. Ecco qua il calendario aggiornato e tutte le informazioni logistiche e didattiche.

Il corso sarà il GIOVEDÌ dalle ore 21 alle ore  22
PRESENTAZIONE: 28 settembre 2017 (prova gratuita)
PRIMO CICLO: 5 ottobre – 14 dicembre 2017
LUOGO:
Dance Dojo c/o Ass. Echoes, via Foscolo 18 S. Matteo Decima (BO)

N.B. La sala è piccolina e ho già alcune adesioni, quindi se sei interessata prenotati quanto prima via mail (bosi_anna@yahoo.it) o telefono (347/4634553).

PRIMO TRIMESTRE: PRELIMINARI

Questo primo ciclo di corso, che faremo appunto da ottobre a dicembre, è molto importante ed è stato da me ribattezzato “PRELIMINARI”. Infatti è dedicato a preparare il corpo in maniera adeguata e  imparare i primissimi movimenti della danza del ventre.

Cosa si fa:

  • Lavoro sulla percezione del proprio corpo finalizzata alla danza orientale
  • Movimenti base di braccia, busto e bacino
  • Camminate semplici
  • Sviluppo del senso ritmico

Questo CORSO è adatto a te se:

1) Sei principiante assoluta ⇒ non hai mai praticato danza del ventre prima d’ora

2) Hai già seguito qualche corso ⇒ (in passato o recentemente) e vuoi ripassare le basi

3) Hai una vera passione per la danza orientale ⇒ ami le sue musiche e i suoi movimenti e “non vorresti smettere mai” 🙂

COSA FAREMO A LEZIONE?

1) Warm-up: un buon riscaldamento per sciogliere, rafforzare, allungare, equilibrare… alla fine di questo lavoro di preparazione, il tuo corpo ti ringrazierà di cuore!

2) Tecnica: studio dei movimenti semplici e composti, lavoro sul peso, passi, camminate… per imparare le basi in maniera solida e corretta.

3) Espressività: combinando tutti i movimenti e i passi imparati, inizieremo subito a danzare delle vere e proprie sequenze (create da me), seguendo i ritmi e le sonorità orientali. Sarà il momento “più artistico” della lezione, dove rafforzeremo la tecnica ma allo stesso tempo cominceremo a lavorare sull’espressività. Ascolteremo il rapporto tra danza e musica. Cercheremo di interpretare al meglio i brani che stiamo danzando.

La danza è vita, è calore, è anima… Ti prometto che sarà una bella avventura!

P.S. Ecco un breve assaggio del tipo di lavoro CHE FAREMO NEL CORSO!

Coreografia di solo percussioni, energica e dinamica, realizzata con un gruppo di principianti dopo soli 2 mesi di corso. Molto divertente!

Corso estivo – Piccola combinazione di profilo per danzare subito

Ecco l’ultimo allenamento realizzato assieme alle ragazze del corso di danza del ventre di questa estate, prima di salutarci per le tanto sospirate ferie 🙂

Qui tutto parte dal cerchio grande di bacino e tutto ritorna allo stesso cerchio, che diventa quindi il centro della sequenza. Il nostro punto di riferimento.

In mezzo, hip lift e drop abbinati a varie posa di braccia. Tutto questo, rimanendo di profilo rispetto allo specchio (o al pubblico che dir si voglia).

Come sempre rivolta a danzatrici principianti, ma fondamentalmente adatta per tutti i livelli. Buon allenamento!

Elenco movimenti

Ecco qui come funziona questa sequenza, sicuramente più complicata da spiegare che non da fare 🙂 Continua a leggere “Corso estivo – Piccola combinazione di profilo per danzare subito”

Come sbloccare la creatività anche se ti sei sempre sentita negata!

Che brutta sensazione, avere zero fantasia

Per i primi 5-6 anni di studio della danza orientale sono stata incapace di creare qualsiasi cosa. O per lo meno, mi sono sempre ritenuta priva di immaginazione.

Non sapevo creare coreografie, men che meno piccole combinazioni. Mi mettevo davanti allo specchio e pouf… il vuoto totale!!

Ammiravo la facilità e la velocità con cui le mie amiche e colleghe riuscivano a improvvisare delle loro sequenze coreografiche, anche a partire da pochissimi elementi.

Quando arrivava il mio turno, sembrava che mi fossi dimenticata qualsiasi passo o movimento di questa danza. Come se non l’avessi mai studiata. Non avevo fantasia, non mi usciva nulla.

Da alcuni anni a questa parte, invece, è proprio tutto cambiato. Mi vengono continuamente nuove idee su come poter unire i movimenti tra loro, su come poter creare qualcosa su una certa musica.

Anzi, a volte le combinazioni mi arrivano molto più velocemente della mia capacità di realizzarle, fissarle o trascriverle 😀

Che cosa ha sbloccato la mia creatività?

Continua a leggere “Come sbloccare la creatività anche se ti sei sempre sentita negata!”