Come imparare una coreografia da un video, anche se hai pochissimo tempo

In questo articolo ti voglio svelare un metodo di studio che ho scoperto casualmente un anno fa, per ragioni di forza maggiore che poi ti racconto, e che si è rivelato utilissimo per memorizzare una coreografia in maniera rapida e super precisa… stando seduti alla scrivania!

Lavoro-al-pcTi occorrono soltanto:

  • un pc/mac con programma word
  • un video didattico con coreografia in cui la maestra ti spieghi bene quali sono i passi da eseguire (se c’è solo la coreografia, senza spiegazioni verbali, può funzionare lo stesso ma ovviamente è più complicato).

Ma facciamo un passo indietro per un secondo, per capire da dove nasce questo sistema.

Hai mai sentito parlare di Datura online? Praticamente si tratta del sito web di lezioni di danza orientale più famoso al mondo, una vera e propria scuola di danza del ventre su internet fondata dalla mitica Rachel Brice e gestita da un gruppo di insegnanti americane super potenti.

Io sono iscritta, pago una quota mensile che mi consente l’accesso a tantissime lezioni in streaming fatte benissimo che posso guardare dove e quando voglio. Tra l’altro i video sono tutti in inglese, il che per me è un piacere oltre che un’occasione di aggiornamento, visto che con l’inglese ci lavoro anche.

Beh, ogni anno Datura lancia la cosiddetta Challenge: ovvero ti danno 1 mese di tempo per imparare una coreografia del loro sito tra quattro selezionate, registrare un tuo video, caricarlo online in modalità visibile a tutti… e attendere la proclamazione della vincitrice di ogni categoria (la quale si aggiudica un bel premio).

Ho partecipato due volte e son sincera, non ho mai vinto. D’altronde è una sfida bella tosta perché le partecipanti sono ballerine da tutto il mondo e il livello è altissimo. In ogni caso questo è il mio video per la Challenge 2015 (brano Cybele, coreo di Sedona Soulfire). Io ero l’unica italiana, tra l’altro. Guardalo se vuoi!

Pur non avendo vinto, questo è il commento che Sedona in persona ha lasciato sul mio canale youtube:

“Yay Girl! You didn’t miss a beat! Excellent Job! I love your smile and sweet, happy energy, I think that Belly Dance can be really intimidating for some to watch and you have a very pleasant positive energy that I think most all would find very enjoyable. Congratulations, I think that your costuming was so perfect for the piece and your dance was wonderful! Thank You So Much!! Dance On!” (Sedona Soulfire)

Mi ha dato grande soddisfazione leggerlo, io stessa riconosco che rispetto all’originale non ho proprio “perso un colpo” (anzi un beat). Poi alcuni movimenti avrebbero potuto uscirmi meglio… ma questa è un’altra storia 😉

Dunque come ho fatto a imparare questo pezzo in maniera così precisa e in pochissimo tempo?

Ho seguito un metodo di studio che ho escogitato l’anno scorso per la stessa occasione. Per motivi di salute, infatti, a marzo 2014 ho dovuto smettere di danzare totalmente, perdendomi le prime 2 settimane di Challenge (me ne restavano solo 2… help!!).

Una sera che ero al PC in preda allo sconforto ho pensato, “Beh, e se intanto mi guardassi il video e mi studiassi la coreo stando qui seduta, solo a livello teorico? Sempre meglio di niente”. Beh, così ho fatto e con mia grande sorpresa, nel momento in cui ho ripreso a danzare la sapevo tutta!!!

In pratica come funziona questo metodo di studio/memorizzazione?

STEP1: Prendi il video in cui l’insegnante spiega la coreografia (nel mio caso Sedona Soulfire, appunto) e contemporaneamente apri un file di word.

STEP 2: Scrivi il minutaggio di ogni sezione e dei punti in cui la maestra danza i vari frammenti che compongono la coreo.

STEP 3: Sezione per sezione, guarda il video fermandolo ogni 10-15 secondi e scrivi ogni passaggio della coreografia nel file word con parole tue o con il tuo sistema di notazione. L’ideale è di scrivere tutto quello che la maestra dice o mostra:

– Passi – Direzioni – Tempi – Posizioni di braccia e mani – Sguardo – Peso del corpo – ecc.

Questa fase può durare anche 2-3 ore, più sei precisa più il sistema funziona. Il minutaggio è fondamentale per sapere a che punto far partire il video, quando vuoi rivedere un certo passaggio.

STEP 4: Quando passi alla parte pratica per la prima volta, tieni aperto video e file. Ti renderai conto che non avrai più bisogno di leggere la trascrizione o guardare le spiegazioni, perché un buon 90 % sarà già (incredibilmente!) memorizzato.

STEP 5: Hai qualche dubbio? Nessun problema, ti riguardi solo i passaggi incerti, lasciando stare il resto che è già in memoria.

In questo modo risparmi un sacco di tempo, perché quando ti alleno salti le spiegazioni e passi direttamente all’esecuzione vera e propria, ballando assieme alla danzatrice i frammenti delle varie parti (se non direttamente l’esecuzione integrale della coreo).

Ti assicuro che è una cosa davvero incredibile quella che avviene… solo guardando una volta il pezzo da seduta e segnando tutto, hai già fatto metà del lavoro, certamente quella più noiosa!

La metà di lavoro che resta è la parte pratica, che puoi fare senza video né pc. Ed è la parte più importante su cui vai a concentrare il grosso delle energie.

Per inciso, durante la Challenge c’era la possibilità di scambiarsi esperienze sulla pagina FB dell’evento, così ho scoperto che altre danzatrici hanno usato questo procedimento, magari con qualche personalizzazione (c’era chi diceva di aver fatto dei disegnini…).

In ogni caso tutte hanno confermato di aver usato il sistema della scrittura. Prova anche tu e fammi sapere. A presto! Anna

sedona-soulfire-coreografia-cybele
Un bellissimo scatto di Sedona Soulfire, tratto direttamente dal video di Cybele!
Annunci

5 thoughts on “Come imparare una coreografia da un video, anche se hai pochissimo tempo”

  1. ma come fai se i tuoi genitori ti proibiscono di ballare ma tu vuoi a tutti costi ballare perchè e tutta la tua vita?? come fai ad impararli?? non posso avere un maestro tanto meno andare in una palestra oppure iscrivermi…posso seguire i balli su youtube… ma non ce un sito che te li spiega meglio??

    Mi piace

  2. Ciao, ho letto con interesse questo articolo, prenderò nota e metterò in pratica sperando mi sia utile.
    Io ho iniziato danza caraibica( 10 mesi a fine giugno 2016), facendo molta pratica in pista, ho fatto grandi salti, da base a intermedio e quasi avanzato, sono latino americano, forse sono avantaggiato dovuto “al sangue”?Boh. Di certo non posso dire sia stato facile, ma come si sa, le figure sono molte fermo restando i passi di base, e mio intento e quello si assorbire le figure, a volte anche quelle che non si fa a scuola, e cercavo proprio un metodo, non posso negare che non ho pensato ai disegni o scrivere ma al pensiero pensavo fosse ” poco utile” ma da quello che ho letto descriverle a fondo rende meglio la comprensione ?E rende più facile l’esecuzione? Lo spero davvero perché io vorrei spanderlo su altri tipi di ballo.

    Grazie in anticipo

    Ciao !

    Mi piace

    1. Grazie a te del commento, anche i disegni sono molto utili, soprattutto per voi che avete delle figure precise. In ogni caso, scrivere quello che si fa è utilissimo, tutte le insegnanti che conosco hanno i loro quaderni segreti dove annotano il materiale da lezione. Anche quando partecipo a stage come allieva mi scrivo molte cose, così quando torno a casa posso fare pratica… Leggiti anche questi altri articoli: 1) https://bellydancedojo.wordpress.com/2014/09/26/un-trucco-per-la-memoria-ballerina/
      2) https://bellydancedojo.wordpress.com/2014/10/25/gli-stage-di-danza-del-ventre-servono-davvero/

      Qui trovi altri suggerimenti! Ovviamente il tutto deve essere finalizzato alla pratica e all’allenamento (e non rimanere solo sul quaderno). Ma funziona!!

      Mi piace

  3. era quello che stavo facendo io per ricostruire il pezzo che ho portato all’esame e che vorrei ripulire e perfezionare per benino (di fatto era una bozza improvvisata al momento 😉 ).

    Mi piace

    1. Secondo me fai benissimo, Laura. Trovo che scrivere (le coreo, le combo, le lezioni….) aiuti tantissimo, al di là dell’esempio specifico che ho fatto io nell’articolo. Il lavoro che dà risultati è fatto di tanto sudore ma anche tanto ragionamento.

      Grazie del tuo contributo!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...