Mini video per ripassare l’otto orizzontale

Sempre per la serie “Danza con me”, ecco a grande richiesta di alcune allieve del mio corso base un breve allenamento utile per fare pratica con la tecnica dell’otto orizzontale di bacino avanti e indietro.

Per rendere la sessione di studio un po’ più completa, ho aggiunto anche una parte di shimmy di bacino e una sequenza finale con il cerchio sempre di bacino. L’obiettivo è appunto di fornire alle mie ragazze, e ovviamente a te che leggi, un aiutino per il ripasso a casa.

L’ideale è di ripetere questo video almeno 2-3 volte visto che dura pochissimi minuti. Il cerchio e lo shimmy servono in questo caso come “stacco”, ovvero come riposo dall’otto, che certamente è un movimento più intenso e impegnativo anche a livello di schiena.

Bene, guardati subito il video e poi torna sul blog dove trovi alcuni suggerimenti importanti per eseguire correttamente l’otto orizzontale evitando alcuni errori purtroppo molto diffusi (brutti da vedere e dannosi anche per il fisico).

Come funziona l’otto orizzontale

– Intanto, ricordati che questo movimento si crea tramite l’unione di due movimenti che io definisco semplici, ovvero: twist e slittamento laterale dei fianchi (o side side).

– Studia bene i due movimenti semplici e ripetili ad ogni allenamento come riscaldamento.

– Un elemento fondamentale è di tenere il bacino leggermente retroverso, ovvero con l’ombelico verso l’alto e la pancia un po’ “in dentro” (perdona l’espressione poco professionale!), mantenendo questa postura durante tutto il movimento. Questo consente di evitare l’iperlordosi, ovvero parte bassa della schiena e sedere in fuori modello paperella (chiaro vero cosa intendo?), che è un atteggiamento brutto da vedere ma soprattutto dannoso per il fisico.

Guarda ora la Figura 1 qui sotto. Per realizzare l’otto orizzontale, immagina di essere in piedi al centro del cerchio rosso e di avere un pennarello colorato in corrispondenza dei fianchi. Muovendo i fianchi nella direzione indicata dalla prima freccia in alto, con il pennarello vai a disegnare sul pavimento sotto di te un otto (o infinito), con te sopra che stai appunto al centro. Questo è l’otto orizzontale indietro.

– Vice versa, se parti dalla freccia sotto, vai a creare l’otto orizzontale avanti. Vedi in Figura 1 questo meccanismo di base.

Figura 1

Otto-orizzontale-indietro-danza-del-ventre-grafico

– Ovviamente puoi cambiare il lato di partenza (fianco destro o fianco sinistro), ma la meccanica non cambia: l’otto indietro parte sempre da davanti, mentre l’otto avanti parte sempre da dietro!

2 errori da evitare!

Ecco un paio di errori che si notano spesso un po’ a tutti i livelli, quindi non solo tra le principianti ma anche tra danzatrici più esperte, forse perché nessuno hai mai corretto questo problema fin dall’inizio.

Errore 1: Piegare le ginocchia
No! Le ginocchia vanno tenute morbide ma non piegate. Né quando esegui l’otto, né quando alleni gli stessi movimenti semplici che servono per fare l’otto. Allo stesso modo, è fondamentale non flettere un ginocchio alla volta quando passi da un fianco all’altro. Questo è un errore che si nota moltissimo perché va a modificare l’effetto visivo dell’otto: da movimento orizzontale, quindi con la linea delle anche sempre alla stessa altezza, cominci a vedere i fianchi andare su e giù… questo non va bene, è proprio un movimento diverso che non vogliamo.

Errore 2: Muovere il busto assieme ai fianchi
No! L’otto orizzontale va eseguito cercando di mantenere il busto fermo al centro, e slittando il più possibile i fianchi verso l’esterno. Il concetto è di attivare e far lavorare il più possibile gli addominali (obliqui) bassi, in maniera tale da far uscire bene il fianco, ma sempre mantenendo il busto al centro. Morbido ma al centro.

Spunti di lavoro per danzatrici esperte

Forse balli danza del ventre da alcuni anni, e hai molta familiarità con il vocabolario di questa danza. Perfetto. Io quest’anno a ottobre festeggio 10 anni!

Personalmente in tutto questo tempo mi sono resa conto che più si va avanti, più gli elementi fondamentali riservano delle sorprese. Ci sono sempre cose nuove che si possono scoprire di questi movimenti, oppure modi migliori di realizzarli che si rivelano solo con l’allenamento costante e continuativo.

Per questo, ci sono esercizi che vanno ripetuti sempre. Lo studio degli otto a mio avviso è uno di questi. Gli addominali non sono mai coinvolti a sufficienza, il fianco non è mai abbastanza “stirato” verso l’esterno, la posizione delle ginocchia non è mai completamente corretta, ecc. Tutto ciò può sempre essere portato a un gradino superiore di perfezione.

Allo stesso tempo, la disponibilità a ripetere sempre gli stessi movimenti va nutrita anche con iniezioni di fantasia e creatività (se no subentra la noia… e addio allenamento). Quindi alleggeriamo lo studio con alcune varianti.

Ad esempio:

  • prova a eseguire l’otto orizzontale indietro mentre fai una camminata in avanti (verso il pubblico, per intenderci), magari portando le mani alla testa e raccogliendoti i capelli… è molto bello ed elegante!
  • anziché eseguirlo neutro, sovrapponi all’otto un leggero shimmy egiziano (quindi tenendo sempre le ginocchia belle distese), diventeranno entrambi molto più sfiziosi!

Ciao alla prossima 🙂

anna

Annunci

3 thoughts on “Mini video per ripassare l’otto orizzontale”

  1. Ciao, mi chiamo Valentina, ora abito a Londra. Facevo danza del ventre in Italia e qui a Londra l’ho fatto solo una stagione. Vorrei riprendere e sto guardando un pò di video online, sia di riscaldamento che coreografie. Premetto che non ne ho ancora visti molti, ma mi è piaciuto molto la seguente coreografia: https://www.youtube.com/watch?v=EPBOjbqjDvs
    (Choreo 5 – Coreografia e improvvisazione stile baladi) E’ possibile avere il link della musica per favore? Grazie e buon fine settimana

    Liked by 1 persona

    1. Ciao! Ho ricevuto la mail e ti ringrazio molto. Sei stata davvero gentilissima e veloce. Londra è bella, ma se non hai soldi a sufficienza è un dramma fidati.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...