Primo anno come insegnante di danza del ventre: riflessioni di fine corso

A quasi un mese dal termine dei corsi, ben 3 in altrettante sedi, ancora mi stupisco di quanto ho lavorato quest’anno! E quindi inizio pubblicando una foto con  alcune allieve (il luogo era poco illuminato quindi è leggermente sgranata) … e in fondo trovate un’altra foto.

Luglio 2013 – Io ed alcune allieve!

Allieve anna bosi corso 2012-13

Tornando al tema dei corsi, davvero ce l’ho messa tutta ma ora che mi sto riorganizzando per settembre mi chiedo anche se sia andato tutto bene, se ci siano elementi da mantenere assolutamente anche per il prossimo anno, o vice versa se ci siano cose che avrei potuto fare meglio o magari in maniera diversa.

Così ho buttato giù alcune riflessioni a ruota libera in vista dell’inizio dei nuovi corsi di danza.

Continua a leggere “Primo anno come insegnante di danza del ventre: riflessioni di fine corso”

Annunci

Idee per uno spettacolo di danza coinvolgente – parte 2

Ciao!

Ecco qua il seguito dell’articolo dedicato a come poter rendere speciale la nostra performance di gruppo.

Qui trovi la prima parte: idee-per-uno-spettacolo di danza-coinvolgente-parte-1, se non l’hai fatto magari leggila per mettere a fuoco il contesto e i primi punti.

animali-strani-scimmia-volto-umanoEspressione del volto
Oltre alle movenze del corpo, anche il volto esprime il sentimento della danza. Quindi l’espressione dello sguardo dovrebbe mostrare sensibilità alla musica che si sta danzando (ad esempio, sorrido o decido di restare seria?).

Anche se non sto interpretando un vero e proprio Tarab, devo essere consapevole che il mio volto dice sempre qualcosa.

A volte ci “dimentichiamo” di avere un viso, poi rivediamo le foto del saggio e ci mettiamo a piangere!

Se solo avessimo prestato un po’ di attenzione durante le prove, non saremmo state immortalate con un’espressione al cui confronto la Lesula qui accanto (a proposito, non è un amore?) potrebbe sembrare una diplomata alla Paolo Grassi di Milano!

Continua a leggere “Idee per uno spettacolo di danza coinvolgente – parte 2”

Idee per uno spettacolo di danza coinvolgente – parte 1

Che criteri seguire per capire se la performance di gruppo che stai preparando funzionerà e avrà successo?

Giugno, tempo di saggi ed esibizioni di fine corso. C’è elettricità nell’aria per questi spettacoli? Alla grande! Ma abbiamo lavorato molto e tutto è pronto.

Ecco alcuni elementi di cui puoi tenere conto, non tanto (o non solo) durante l’esibizione stessa ma soprattutto prima, in fase preparatoria, durante il lavoro di creazione e prove della coreografia.

La bella notizia è che questi aspetti, circa una decina, sono tutti sotto il tuo controllo, ovvero sei tu a decidere come gestirli (tranne forse uno, lo vedremo). Questo ti dovrebbe dare tranquillità e sicurezza, perché sai che se una cosa non ti convince la cambi, la migliori… o la elimini!

Cura di trucco, costumi e acconciatura

Abiti raffazzonati, no grazie! È vero che i costumi professionali per la danza del ventre hanno costi molto elevati per non dire proibitivi, e dunque sono poco accessibili (soprattutto se si balla da poco tempo), allo stesso tempo esistono tante possibilità alternative per presentarsi in maniera adeguata e garantire una bella presenza scenica.

In questo credo che l’insegnante debba forzare la mano con le proprie allieve e proporre la mise migliore per garantire una bella figura alle ragazze.

Idem per trucco e parrucco: non dobbiamo necessariamente essere tutte delle make-up artist o stylist, ma possiamo ingegnarci per ottenere il meglio dalle nostre possibilità. Leggi: fare le prove a casa con qualche giorno di anticipo, non un’ora prima dello spettacolo!!

Un sotto elemento di questo punto riguarda anche l’adeguatezza del costume alla corporatura della danzatrice. L’ottica è quella di valorizzare i punti di forza e trasformare i punti di debolezza in aspetti interessanti.

Io ad esempio sono molto sottile, in qualche modo devo trovare dei sistemi per valorizzare questa mia corporatura così esile. Due esempi recenti che sinceramente credo siano venuti bene 😛

Anna Bosi danza orientale Continua a leggere “Idee per uno spettacolo di danza coinvolgente – parte 1”

Come dare slancio al valore di una danzatrice – parte 2

Ciao! Questo articolo prosegue l’analisi degli elementi essenziali per far fare un bel salto di qualità alla propria danza. Qui trovi la prima parte dell’articolo: Come dare slancio al valore di una danzatrice – Parte 1, che ti suggerisco di leggere se non l’hai ancora fatto per mettere a fuoco il contesto e i primi punti.

Là avevamo infatti parlato di: equilibrio, coordinazione, percezione dello spazio, senso del ritmico e percezione dei movimenti. In questo articolo vediamo gli altri elementi riportati nel mio elenco e alcune idee per poterli migliorare.

Resistenza e forza fisica

  • Prestare attenzione alla propria respirazione. L’apnea non è amica della danza!
  • Inserire nella propria preparazione fisica alcune attività cardio leggere, spesso carenti per chi pratica la danza del ventre.
  • Allenarsi costantemente.
  • Eseguire regolarmente esercizi per il potenziamento muscolare.

Continua a leggere “Come dare slancio al valore di una danzatrice – parte 2”

Come dare slancio al valore di una danzatrice – parte 1

Ogni volta che frequento un seminario di danza porto con me il quaderno per scrivermi in diretta tutti gli spunti che ritengo interessanti, tipo esercizi, idee per allenamento, concetti sulla danza ecc. Così poi quando rientro nel mio studio, primo non dimentico le cose importanti, secondo ci posso lavorare per adattare questi materiali al mio approccio sulla danza orientale.

Tra gli appunti che ho approfondito di più, anche se risalenti a qualche tempo fa, ci sono quelli di una lezione molto significativa dedicata a riflettere sui principali elementi che permettono di conferire un vero valore alla propria danza.

Iniziamo con una domanda:

Quali sono le componenti essenziali e necessarie per la danza (del ventre ma non solo)? Ovvero di cosa abbiamo assolutamente bisogno per danzare al meglio delle nostre possibilità?

Ecco alcune possibili risposte, in ordine libero:

  • Equilibrio
  • Coordinazione
  • Percezione dello spazio
  • Senso del ritmo
  • Percezione dei movimenti
  • Resistenza e forza fisica
  • Fluidità
  • Precisione e pulizia dei movimenti
  • Velocità
  • Grazia ed eleganza
  • Elasticità
  • Memoria

Perfetto, ed ora un’altra domanda:

Come possiamo far salire di livello ciascuno di questi elementi? Ovvero quali esercizi, tecniche o strategie possiamo usare per incrementare le nostre abilità e performance in termini di equilibrio, coordinazione, eleganza, ritmica ecc.?

Continua a leggere “Come dare slancio al valore di una danzatrice – parte 1”