Come sviluppare la resistenza nella danza?

Credo che uno degli aspetti che differenziano di più una danzatrice principiante da una di livello intermedio/avanzato, sia proprio la resistenza.

Cos’è la resistenza?

Con resistenza intendo innanzi tutto la capacità di stare su un movimento (un passo, una sequenza, un’intera coreografia, …) e ripeterlo per X volte, mantenendo intatta la concentrazione, l’energia, la precisione nei movimenti, il timing ecc. Questo è come dire il livello 1 della resistenza.

Da questo primo livello, si tratta poi di spingersi più avanti per riuscire a essere in grado di studiare in maniera intensiva combinazioni e coreografie, sia per fini di proprio perfezionamento, sia per la preparazione di un repertorio completo per una eventuale esibizione in pubblico.

Se sei agli inizi del tuo percorso nella danza del ventre, questo articolo dunque NON FA PER TE. Se invece danzi da almeno 2/3 anni, allora sei pronta per iniziare a lavorare su questo aspetto.

E per farlo, ecco un brevissimo video con una sequenza molto facile da imparare a memoria che puoi usare proprio per aumentare il livello di resistenza. Il come te lo spiego subito sotto.

Che MOVIMENTI TROvi nel video?

Fondamentalmente si tratta di una mini sequenza di allenamento di danza del ventre che usa 4 drop, 1 cerchio e 1 giro, ripetuti una volta a destra e una volta a sinistra. Semplicissima.

Ma ti va di provare a ripeterla per 5 minuti di orologio e poi dirmi come va?

Continua a leggere “Come sviluppare la resistenza nella danza?”

Annunci

La magia del velo nella danza del ventre (e una breve coreografia)

il velo, un affascinante accessorio

Il velo è un accessorio molto caratteristico nella danza del ventre. Amatissimo dalle ballerine, conquista spesso anche il pubblico per gli effetti ipnotici e suggestivi che riesce a creare con le sue evoluzioni e i giochi di colore.

Il velo è spesso utilizzato nella parte iniziale dei cosiddetti pezzi mejancé, offrendo un’introduzione dinamica e movimentata grazie alle piroette della danzatrice. A volte invece entra in scena “nascosto”, inserito nella gonna come elemento decorativo, per poi mostrarsi del tutto inaspettatamente nella sua vera natura nel bel mezzo della coreografia. Fino a essere il protagonista esclusivo di coreografie vere e proprie, a lui interamente dedicate.

Si tratta di un elemento così versatile, che ogni danzatrice può veramente giocarci in mille modi diversi a seconda delle proprie preferenze, sensazioni ed abilità, per creare gli effetti più disparati.

Personalmente, un paio di anni fa ho creato una coreografia di solo velo per alcune allieve intermedie su un grande classico della danza orientale moderna, Darigh Nur di Mario Kirlis. Direi che bene o male tutte ci siamo lasciate ispirare da questo pezzo. È talmente intenso, che anche io non ho resistito!

Ecco qua dunque la mia coreo, da me registrata in questi giorni. Non mi ricordavo esattamente tutti i dettagli, perché sono appunti passati due annetti, quindi in alcuni punti ho un po’ improvvisato.

Spero ti piaccia!

La scelta del tessuto è IMPORTANTE!

Continua a leggere “La magia del velo nella danza del ventre (e una breve coreografia)”

Vieni a vedermi danzare? Prossima esibizione alla rassegna “Incontrarsi intorno a una passione”!

E anche quest’anno porterò la danza orientale alla rassegna bolognese “Incontrarsi intorno a una passione” dedicata alla poesia e alle arti.

In tutto 4 appuntamenti a cadenza mensile organizzati dalla mia amica Serenella Gatti Linares e tutto il suo staff per valorizzare il territorio facendo incontrare varie personalità artistiche, con il patrocinio del quartiere San Donato di Bologna.

Io avrò il grande piacere di partecipare alla serata di apertura, il 28 febbraio 2017. Danzerò su un brano baladi che amo tantissimo per la varietà di atmosfere e sonorità che riesce a creare.

Così a puro titolo informativo, mi sono presa un anno sabbatico come insegnante… ma non certo come ballerina 🙂

English & belly dance… always together! Dalla rassegna “Incontrarsi intorno a una passione” ed. 2016 (scatto di Gianfranco Corona).

Ecco il programma del 28 febbraio 2017

Continua a leggere “Vieni a vedermi danzare? Prossima esibizione alla rassegna “Incontrarsi intorno a una passione”!”

La Befana vien di notte… Apriamo l’anno con una bella esibizione a Bologna!

Ciao e innanzi tutto buon anno!

Venerdì 6 gennaio avrò il piacere di partecipare come danzatrice a questa poliedrica serata, organizzata da alcune amiche artiste, a chiusura delle festività natalizie. D’altronde, come ci ricorda il detto popolare, “L’Epifania tutte le feste si porta via“!

Da un’idea di Antonietta Laterza, in collaborazione col Sirena Project e col Costarena, uno spettacolo di Teatro – Musica – Danza – Video. Il gradito ritorno di un evento cult a Bologna, dopo alcuni anni di assenza. festa-befana-bologna-6-gennaio-2017-danza-orientale

Lo spettacolo “La Befana vien di notte…” si terrà a Bologna il 6 gennaio 2017 alle ore 21 presso il CostArena, via Azzo Gardino, 48.

La serata è stata pensata come una sorta di Festa della Donna che anticipa l’8 marzo, tramite un recupero della figura della Befana in modo alternativo.

Parteciperanno allo Spettacolo vari artisti tra cui la mitica Syusy Blady 🙂

Poi ancora Antonietta Laterza, Silvana Strocchi, Pedro Alcacer, me medesima, Pasquale Imperatore, Mastro Pennello, Graziano Ferrari e la mia amica poetessa Serenella Gatti Linares.

Continua a leggere “La Befana vien di notte… Apriamo l’anno con una bella esibizione a Bologna!”

Un gioco per lanciarti nell’improvvisazione, anche se la tua ispirazione è meno di zero!

Il caso di “una boccia che si credeva persa”

La boccia sono io, o forse dovrei dire ero io. L’improvvisazione è sempre stato un grossissimo scoglio per me. Un mix di idee limitanti su me stessa che mi porto dietro da una vita, un carattere un po’ chiuso e una certa insicurezza personale mi hanno tenuto lontana da questa modalità espressiva.

gioco-per-improvvisazione-danza-orientaleDetta come va detta, mi sono sempre sentita negata per l’improvvisazione, sia in danza sia in musica. Anche se non ho paura a danzare in pubblico, l’idea di improvvisare davanti a qualcuno per me è sempre stata un vero tormento.

Della serie, coreografia tutta la vita!

Però ho sempre sofferto per questo mio limite personale.

Tra l’altro la danza orientale nasce e si sviluppa anche grazie all’improvvisazione, che è uno degli aspetti più tipici per non dire dei punti di forza di questa danza.

E così ci ho lavorato su, negli ultimi due anni in particolare. Va da sé che col tempo e l’applicazione ho fatto notevoli progressi rispetto al mio punto di partenza, anche contro ogni mia aspettativa. Senza peraltro ricorrere al trucco suggerito nell’immagine… anche se in effetti un dito di vino prima di uno spettacolo un po’ aiuta ihihih 🙂

Sappi quindi che se anche tu sei del “partito della coreografia”, hai ottime possibilità per iniziare a cavartela bene anche con l’improvvisazione.

Continua a leggere “Un gioco per lanciarti nell’improvvisazione, anche se la tua ispirazione è meno di zero!”